Web Content Viewer (JSR 286) 15min

Azioni
Caricamento...

Open Innovation, 12 mila iscritti e il Premio della Triple Helix Association

Open Innovation è la piattaforma digitale collaborativa ideata da Regione Lombardia, progettata e sviluppata nel 2015 da Lombardia informatica e Finlombarda per favorire la crescita dell’ecosistema lombardo dell’innovazione e della ricerca.

Nel 2018 ha ricevuto il prestigioso Premio internazionale della Triple Helix Association come migliore iniziativa a supporto della collaborazione attiva fra accademia, industria e pubblica amministrazione.

Open Innovation ha portato agli utenti le proposte di collaborazione dell’Enterprise Europe Network (la più grande rete di servizi europea per le Piccole e Medie Imprese), centinaia di manifestazioni di interesse, opportunità e progetti attivati grazie ai fondi europei. 

La piattaforma ha fatto informazione su innovazione e ricerca in ambiti che spaziano dal biomedicale alla Blockchain, dall’industria 4.0 all’agritech.

Ha ospitato questionari e consultazioni pubbliche on line, challenge di innovazione e promosso iniziative di Regione Lombardia per la diffusione di una cultura dell’innovazione come la Giornata della Ricerca dell’8 novembre al Teatro alla Scala, con la consegna del Premio internazionale ‘Lombardia è ricerca’.

I numeri di Open Innovation a giugno 2019

  • 12.242 partecipanti registrati
  • 486 community attivate
  • 1.944 discussioni pubblicate
  • Oltre 2.400 utenti profilati da università e centri di ricerca

 

 

Open 2.0, l’ambiente open source collaborativo e personalizzabile

Open Innovation ha permesso la nascita di Open 2.0, l’applicativo rilasciato da Regione Lombardia e Lombardia Informatica messo a disposizione di cittadini, pubbliche amministrazioni, associazioni, imprese e stakeholders. È la prima volta che una PA offre un ambiente open source.

Uno strumento duttile, scalabile, interoperabile, riusabile, multilingua e personalizzabile, per facilitare la collaborazione in contesti collaborativi complessi.

Tra le funzionalità disponibili: proposte di collaborazione, manifestazioni di interesse, community su progetti e temi specifici, videoconferenze.

E ancora: personalizzazione del profilo (interessi e competenze professionali), pubblicazione di notizie, discussionisondaggi, calendario per condividere eventi e invitare utenti, messaggi privati one-to-one, gestione di documenti.

Tra chi ha già scelto e personalizzato Open 2.0 ci sono, Anci Lombardia, Regione Campania, per realizzare il portale Open Innovation Campania e Manageritalia, la federazione nazionale dei dirigenti, quadri e professional del terziario che lo ha utilizzato per rendere virtuale l’assemblea federale tra i suoi 35 mila iscritti.

Da dicembre 2017 Open 2.0 è stata inserita nel Catalogo del Riuso dei software della PA di AgID, l’Agenzia per l’Italia Digitale. In seguito, Lombardia Informatica è stata invitata a partecipare alla discussione sulle nuove linee guida che supereranno l’attuale Catalogo del Riuso. 

13/06/2019