Web Content Viewer (JSR 286) 15min

Azioni
Caricamento...

Lombardia promossa da Moody’s grazie anche alla digitalizzazione degli appalti gestita da ARIA

Moody’s assegna a Regione Lombardia una Credit Opinion 'Baa2 con outlook stabile”.

Tra gli elementi più significativi il fatto che la Lombardia è all’avanguardia nella digitalizzazione del settore pubblico in Italia. Nella ricerca intitolata “La digitalizzazione degli appalti pubblici migliora l’efficienza della spesa e la trasparenza, un fattore positivo” emerge che “negli ultimi tre anni (la Regione ndr) ha accelerato la digitalizzazione dei processi di appalto pubblici, con il numero totale di appalti organizzati attraverso la sua piattaforma centrale (SINTEL) triplicato dal 2014, sotto la gestione di ARIA S.p.A., una società interamente di proprietà della Regione."

RISPARMI ED EFFICIENZA - “Questi sviluppi - si legge nella ricerca - sono positivi perché riducono il costo degli appalti aumentando la concorrenza tra i fornitori, generano risparmi da maggiore efficienza e migliorano i controlli e la supervisione dell'intera regione. Gli sforzi per la digitalizzazione delle forniture fanno parte della strategia nazionale di E-Government e riaffermano la posizione leader della Lombardia nella gestione del bilancio tra le regioni italiane.”

CENTRALIZZAZIONE E E-PROCUREMENT - Moody’s evidenzia poi che la Lombardia è stata la prima regione italiana a creare un ente di approvvigionamento centralizzato, ARCA S.p.A., (oggi ARIA S.p.A.) che è interamente di proprietà della regione. La società è responsabile per il coordinamento della pianificazione, della gestione e della supervisione della fornitura di beni e servizi per conto della Regione anche tramite la piattaforma digitale (SINTEL), attraverso cui “riceve e centralizza tutte le informazioni riguardanti le esigenze di approvvigionamento della regione, degli enti sanitari e delle società in ambito affine”.

RIDUZIONE DEI PREZZI E SINERGIE – Nella ricerca si legge che “la digitalizzazione del processo di gara e i successivi appalti pubblici hanno portato a un risparmio medio del 21% (2 miliardi di euro) sulle offerte rispetto alle basi d’asta tra il 2015 e il 2017. Questi risparmi rappresentano il 6% del bilancio regionale del periodo di riferimento, e hanno aiutato la Lombardia a mantenere ferma la leva fiscale nel corso degli ultimi anni”.

Vengono apprezzate anche le sinergie con altri soggetti, tra cui altre regioni, che hanno iniziato ad utilizzare la Piattaforma, con 264 contratti siglati. Si legge nella ricerca “ci aspettiamo che ulteriori utenti aderiscano alla piattaforma, e che ciò genererà ulteriori sinergie e risparmio sui costi”

DATA DRIVEN E QUALITA’ – Viene riconosciuto ad ARIA anche un ruolo centrale per l’introduzione di nuovi standard di reportistica e indicatori di performance grazie ad un approccio data driven che consente di elaborare i dati di approvvigionamento in tutta la regione migliorando i controlli di qualità e i costi di supervisione.

Moody’s chiude la ricerca con l’auspicio che “il modello di best practice lombardo produca miglioramenti degli standard di approvvigionamento delle amministrazioni regionali e dei governi locali.”

 

Leggi il comunicato di Regione Lombardia sul rating complessivo di Moody’s
 

26/07/2019